• 3Cel Srl - P.za Piemonte e Lombardo, 13 - 91025 Marsala (TP) ITALY

Migliorare l’isolamento della casa e sigillare le infiltrazioni d’aria sono i modi più veloci ed economi- camente efficaci per ridurre gli sprechi di energia e sfruttare al meglio i soldi spesi per il consumo energetico. Accertati di sigillare le infiltrazioni d’aria prima di isolarle in quanto i materiali isolanti non bloccano le perdite.

Le infiltrazioni d’aria possono causare lo spreco di tanti soldi spesi in energia. Uno dei lavori più velo- ci da fare per risparmiare energia e denaro è sigillare tutte le giunzioni, crepe e aperture verso l’e- sterno.

L’isolamento può essere fatto con una grande varietà di materiali ma di solito si presenta di quat- tro tipi: Isolanti in rotolo, isolanti sfusi, isolanti schiumogeni rigidi e isolanti schiumogeni espansi.

Sono prodotti flessibili a base di fibre naturali come vetroresina e lana di roccia. Sono disponibili in larghezze adatte a spaziature standard di costruzioni in telaio e travicelli per solai o pavimenti.

È fatto in genere di vetroresina, lana di roccia o cellulosa sotto forma di fibre sfuse o pallet di fibra. Deve essere soffiato negli spazi utilizzando apposite attrezzature pneumatiche. Il materiale soffiato si conforma facilmente alle cavità delle costruzioni e dei soffitti con cavi, condotti e tubi, rendendolo adatto ai luoghi dove è difficile utilizzare altre tipologie di isolanti.

È in genere più costoso di quello in fibra o sfuso ma è molto effi- cace in rivestimenti delle pareti esterne, rivestimenti interni per pareti di scantinati e applicazioni speciali come negli sportelli per soffitta. I valori di l – coefficiente di conducibilità termico certificato (lambda W/mK) dell’isolante schiumogeno può essere anche due volte maggiore rispetto alla mag- gior parte degli altri materiali isolanti dello stesso spessore.

Viene soffiato nelle pareti o sulle superfici delle mansarde o sotto il pavimento per isolare e ridurre le perdite. Puoi usare le bombolette piccole di schiuma espan- sa per ridurre le perdite in buchi e crepe di telai, di finestre e porte e ingressi elettrici e idraulici.
Ci sono due tipologie di schiume: a celle chiuse e a celle aperte, entrambe sono solitamente realiz- zate in poliuretano. Nella schiuma a celle chiuse, le celle ad alta densità sono chiuse e riempite con un gas che aiuta la schiuma ad espandersi per riempire gli spazi intorno. La schiuma a celle chiuse è la più efficace. Le celle delle schiume a celle aperte non sono molto dense e sono riempite d’aria il che dà all’isolamento una struttura spugnosa. Mentre la schiuma a celle chiuse ha un migliore valo- re l e fornisce una resistenza maggiore contro umidità e infiltrazioni d’aria, il materiale è anche molto più denso e più costoso. La schiuma a celle aperte è più leggera e meno costosa ma non andrebbe usata al di sotto del pianoterra dove potrebbe assorbire acqua. Consulta un installatore professionista in isolamenti per decidere il tipo di isolamento che più si adatta alle tue esigenze.

Questa è una misura più costosa e che solita- mente richiede l’intervento di un tecnico ma ne vale la pena specialmente se vivi in una zona con un clima molto caldo o molto freddo. Se sostituisci il rivestimento esterno della tua casa allo stesso tempo prendi in considerazione di aggiungere l’isolamento.

Potrebbe anche essere il caso di aggiungere l’i- solamento al vespaio o al seminterrato, verifi- calo con un tecnico competente.

Per le nuove case o in caso di ampliamento, nella maggior parte delle zone climatiche, puoi rispar- miare denaro ed energia se installi una combinazione di camere d’aria e guaine isolanti. Riduci le infiltrazioni delle pareti esterne sigillando le giunture delle guaine esterne e impermeabilizzando e sigillando le pareti.

Questo aiuta a ridurre l’energia che altrimenti andrebbe dispersa attraverso la struttura.
Valuta dei prodotti che forniscano sia isolamento che supporto strutturale, come pannelli struttura- li coibentati e prodotti per muratura come il calcestruzzo e l’intonaco isolante.
Nelle nuove costruzioni dovresti prendere in considerazione anche barriere radianti (nei climi caldi), isolamento riflettente e fondazioni isolate. Attenziona col costruttore maggiori informazioni in meri- to a queste possibilità.


Riscaldare e raffreddare la casa comporta il maggiore consumo di energia e costa più di qualsiasi altro sistema in casa, incidendo in bolletta in genere per circa il 54%.
Non importa che tipo di sistema di riscaldamento e raffreddamento hai in casa, è possibile rispar- miare denaro e aumentare il confort con una corretta manutenzione e con l’aggiornamento dell’im- pianto.

Ma ricorda che un generatore di calore efficiente da solo non potrà produrre effetti significativi sulle bollette se non si usa un approccio orientato a rendere efficiente l’intera casa.
Grazie alla combinazione di una corretta manutenzione e aggiornamento dell’impianto, insieme all’isolamento consigliato, alla sigillatura delle perdite e ai corretti settaggi del termostato, potrai tagliare il consumo energetico usato per il riscaldamento e il raffreddamento del 20-50%, riducen- do anche le emissioni ambientali.

La rete di distribuzione è uno tra i più importanti sistemi della tua casa e se è scarsamente coiben- tata starà probabilmente contribuendo alle costose bollette di energia.
Il sistema della rete di distribuzione dell’acqua calda (sia per il riscaldamento che per i sanitari)è una rete di diramazioni di tubazioni incassate nelle pareti, pavimenti e soffitti; trasportano l’acqua calda dalla caldaia ad ogni terminale in ogni stanza (termosifoni, ventilconvettori, ecc.). Le condutture sono fatte di multistrato coibentato e rame principalmente.

Utilizzare tubi ad alta coibentazione serve a prevenire perdite, inoltre è ancora più importante se gli stessi sono collocati in un’area non climatizzata come un sottotetto o un vespaio.

I rilevatori di monossido di carbonio sono richiesti nelle nuove costruzioni in molti Stati, essi sono alta- mente consigliati in case con dispositivi a combustione come generatori a gas naturale, stufe, forni, caldaie. Un segnale di allarme sopraggiunge nel caso di pericolosi livelli di emissioni di CO.

Le pompe di calore sono la forma più efficiente di riscaldamento elettrico in climi temperati, prov- vedendo a fornire fino a tre volte più calore rispetto all’energia che consumano. Una pompa di calo- re può ridurre il tuo consumo elettrico destinato al riscaldamento del 30-40 % rispetto al riscalda- mento a resistenza elettrica come generatori e riscaldamento a battiscopa.

Una pompa di calore fa un doppio lavoro, come un condizionatore centralizzato, raccogliendo il calore dentro casa e pompandolo all’esterno.
Esistono tre tipi di pompe di calore: aria-aria, ad acqua e geotermiche. Raccolgono il calore dall’a- ria, dall’acqua o dal suolo esterno alla casa e lo accumulano per usarlo all’interno. Le pompe di calo- re geotermiche hanno vantaggi maggiori, possono ridurre il consumo di energia del 30-60%, con- trollano l’umidità, sono robuste e affidabili e si adattano a una grande varietà di case.

Usare una progettazione solare passiva per riscaldare e raffreddare la tua casa può essere sia eco- logico che conveniente. In molti casi i costi di riscaldamento possono essere ridotti a meno della metà del costo di riscaldamento di una casa tipica.
La progettazione solare passiva può anche aiutarti a ridurre i costi per il raffreddamento. Le tecni- che per il raffreddamento solare passivo includono pensiline attentamente progettate e l’uso di rive- stimenti riflettenti su finestre, muri esterni e tetti. Le tecniche più moderne includono il piazzare grandi finestre isolate sulle pareti esposte a sud e di posizionare massa termica, come un pavimen- to in cemento o una parete in grado di assorbire calore vicino le finestre.

Una casa solare passiva richiede un’accurata progettazione e un accurato posizionamento che variano a seconda delle condizioni climatiche locali. Se stai considerando la progettazione solare passiva, per una nuova costruzione o per un’importante ristrutturazione, consulta un architetto che abbia familiarità con le tecniche e i sistemi solari passivi.

Se hai intenzione di comprare un nuovo sistema di riscalda- mento chiedi al fornitore locale o all’impiantista che dovrà realizzare le opere le ultime tecnologie presenti sul mercato. Per esempio, molti tra i più recenti modelli sono stati proget- tati con bruciatori e scambiatori di calore che sono più effi- cienti durante il funzionamento e riducono la perdita di calo- re mentra l’apparecchio è spento. Considera un generatore di calore a combustione e isolato, è più sicuro e più efficiente.

Puoi risparmiare fino al 10% l’anno in riscaldamento e raf- freddamento semplicemente portando indietro il termostato di 7/10° per 8 ore al giorno durante le quali sarebbe invece impostato come d’abitudine. (Se hai una pompa di calore non farlo se non hai un termostato programmabile). Puoi farlo automaticamente usando un termostato programma- bile e programmando le volte in cui far accendere il riscalda-

mento o il condizionamento, di conseguenza l’impianto non funzionerà più quando starai dormen- do o sarai fuori casa. I termostati programmabili possono memorizzare molteplici impostazioni gior- naliere (sei e anche più impostazioni di temperatura al giorno) che puoi cambiare automaticamen- te senza influenzare il resto dei settaggi giornalieri o settimanali.

Usa un termostato programmabile in modo da abbassare la temperatura durante la notte e quan- do sei fuori casa.

In estate risparmia denaro impostando in automatico una maggiore temperatura del condiziona- tore durante la notte o quando sei fuori casa.

Comprare un condizionatore d’aria per una stanza più grande del necessario non significa necessa- riamente un aumento di confort durante i mesi caldi estivi. Infatti un condizionatore d’aria troppo grande per l’area da refrigerare sarà meno efficiente e meno efficace di uno più piccolo di dimen- sioni appropriate. I sistemi di aria condizionata centralizzati devono essere dimensionati da profes- sionisti. Se a casa hai un sistema centralizzato imposta la ventola in modo che si fermi assieme al compressore, ciò di solito accade se si imposta la modalità “auto” nelle impostazioni della ventola. In altre parole non usare la ventola del sistema centralizzato per far circolare l’aria, usa le ventole nelle singole stanze. Invece dell’aria condizionata considera di installare un sistema di ventilazione per l’in- tera casa. Un sistema di ventilazione per l’intera casa funziona in molti climi e aiuta a rinfrescare la casa tirando a sè aria fredda attraverso la casa e scaricando l’aria calda attraverso il soffitto. Usa il ventilatore in modo efficace per raffreddare la casa durante le ore fresche del giorno, la casa rimar- rà più fresca nei momenti più caldi della giornata senza utilizzare il ventilatore.

Se sei stato su un tetto in una calda giornata d’estate ti sarai accorto di quanto caldo gene- ra. Il calore del tetto rende il lavoro del condi- zionatore, di mantenere fresca la casa, ancora più difficile.

Se stai costruendo una casa nuova decidi durante la progettazione se desideri un tetto freddo e se vuoi convertire un tetto esistente puoi farlo:

  • Modifica il tetto con materiali specifici per riflettere il calore.
  • Ricopri il tetto con una nuova superficie impermeabile (per esempio un rivestimento in tegole).
  • Sostituisci il tetto con uno di tipo freddo.

Un tetto freddo usa un materiale che è proget- tato per riflettere maggiormente la luce del sole e assorbire meno calore rispetto ad un tetto standard. I tetti freddi possono essere realizzati utilizzando un tipo di vernice altamente riflet- tente, un foglio di copertura o tegole o assi altamente riflettenti.

Installando un tetto freddo puoi ridurre la tem-

peratura del tuo tetto fino a 10°C e risparmia- re molta più energia e denaro utilizzando meno aria condizionata. I tetti freddi rendono più confor- tevoli spazi come garage o patii coperti. Nel momento in cui i tetti freddi diventeranno più popola- ri le comunità potranno beneficiare di minori emissioni causate dalle centrali elettriche e di una minore domanda di nuove centrali. I tetti freddi possono ridurre le temperature dell’aria esterna riducendo le isole di calore nelle aree urbane. Quasi ogni tipologia di casa può trarre benefici da un

tetto freddo ma è bene considerare il clima e altri fattori prima di decidere se installarne uno.

Puoi prendere anche in considerazione di installare un tetto verde. I tetti verdi sono ideali nel caso di edifici urbani con tetti piani o ribassati e possono includere qualsiasi cosa, da una copertura verde di base a un giardino. Le ragioni principali per utilizzare questo tipo di tetto includono la gestione dell’acqua piovana e il poter godere di uno spazio all’aperto sul tetto. I tetti verdi inoltre provvedo- no all’isolamento, riducono il bisogno di riscaldare e raffreddare e possono ridurre l’effetto delle isole di calore urbane. Questo tipo di tetto può essere molto più costoso da implementare rispetto ad altre opzioni di copertura comunque efficaci, perciò si dovrebbe attentamente valutare la proprietà e consultare un professionista prima di decidere di installare un tetto verde.

Il paesaggio è un sistema naturale e bello per mantenere la casa fresca in estate e ridurre le bollet- te di energia. Alberi ben posizionati, arbusti o viti possono fornire ombra in modo efficace, agire da frangivento e ridurre le bollette, osserva il paesaggio della figura nella pagina precedente. Gli albe- ri, se posizionati con sapienza, possono far risparmiare fino al 25% di energia utilizzata di solito in una casa. Ricerche dimostrano che le temperature estive possono essere più fresche di 3°/6° in quar- tieri alberati piuttosto che in quelli dove non ci sono alberi.

Un reticolo o un traliccio con viti rampicanti, un’aiuola con piante rampicanti adornano la casa e al contempo procurano fresche brezze nelle aree ombreggiate.